Da oggi è possibile inviare all’ENEA, tramite il portale finanziaria 2017 , la documentazione relativa agli interventi realizzati su parti comuni di edifici condominiali che posseggano i requisiti per usufruire delle detrazione del 70 e 75%.

Il portale è attivo da marzo per l’invio telematico della documentazione necessaria ad usufruire delle detrazioni fiscali del 65%, per gli interventi di riqualificazione energetica del patrimonio edilizio esistente terminati nel 2017.

La documentazione da trasmettere all’ENEA è:
– scheda tecnica redatta da un tecnico abilitato, con i dati di cui all’Allegato A al “decreto edifici” opportunamente modificato e integrato ;
– scheda descrittiva dell’intervento (Allegato E”).

I documenti certificheranno che l’intervento abbia rispettato i seguenti requisiti tecnici:
– riguardi le parti comuni di edifici condominiali delimitanti il volume riscaldato verso l’esterno e/o i vani non riscaldati e/o il terreno e interessare più del 25% della superficie disperdente;
– si configuri come sostituzione o modifica di elementi già esistenti (e non come nuova realizzazione in ampliamento);
– riguardi solo le strutture i cui valori delle trasmittanze termiche (U) siano superiori a quelli riportati nella tabella 2 dell’allegato B al DM 11 marzo 2008 come modificato dal DM 26 gennaio 2010;
– comprenda, se i lavori sono eseguiti contestualmente, anche la sostituzione degli infissi e l’installazione delle schermature solari ed insistenti sulle stesse strutture esterne oggetto dell’intervento;
– rispetti le condizioni riportate nel vademecum “schermature solari” nel caso 1 Parti comuni comunque compresi negli articoli 1117 e 1117 bis del codice civile.