Click edit button to change this text.

Con sentenza n. 27115 del 15 novembre 2017, la Corte di Cassazione, richiamando anche precedenti decisioni circa la validità dei contratti integrativi aziendali, ha affermato che singoli lavoratori dissenzienti, iscritti ad altra associazione sindacale non firmataria dell’accordo, qualora lo desiderino, possono agire contro l’accordo, ma che tale interesse ad agire non viene riconosciuto alla organizzazione sindacale dissenziente, rimasta estranea all’accordo.

Tale decisione non riguarda quegli accordi in deroga intervenuti ex art. 8 della legge n. 148/2011 che hanno efficacia erga omnes se raggiunti con la maggioranza dei soggetti sindacali aziendali.