Generic selectors
Solo Parole Esatte
Cerca nei Titoli
Cerca nei Contenuti
Cerca nel Notiziario
Cerca in tutte le Pagine
Filtra per Categorie
Ambiente
Avvisi Pubblici
Bandi
Circolari
Comunicati Stampa
Economia, Credito e Finanza
Edilizia Privata
Fiscalità
Formazione
Gare D'Appalto
Lavori all'Estero
Lavori Pubblici
Lavoro e Previdenza
Mercato Privato
News
Pareri e Sentenze
Sicurezza sul Lavoro
Tabelle e Indici
Tecnologie e Qualità
Trasporti
Urbanistica

Cassazione: malattia senza superamento delperiodo di comporto e licenziamento per scarso rendimento

Con sentenza n. 31763 del 7 dicembre 2018, la Corte di Cassazione ha affermato la illegittimità di un licenziamento adottato da un datore di lavoro per scarso rendimento correlato ad un numero di assenze (157 giorni nel periodo 1.1.2013 – 12.4.2015) dovute a brevi e ripetuti stati di malattia coincisi per il 74% dei casinò da stati morbili in adiacenza di “fine o inizio settimana” e festività.

Secondo la Corte la questione dello scarso rendimento non può essere risolta superando il c.d. periodo di comporto previsto come tutela dall’art. 2110 c.c.

L’indirizzo che il datore di lavoro ha seguito, seppur supportato dalla sentenza della Suprema Corte n. 18678/2014, non può essere accettato in quanto in contrasto con quanto deciso dalle Sezioni Unite della Cassazione con la decisione n. 2072/1980.               Fonte Dottrina del lavoro

By |2018-12-12T16:48:08+01:00dicembre 12th, 2018|Categories: Circolari, Pareri e Sentenze|0 Comments

About the Author:

Leave A Comment