SCARICA LA GUIDA

Gli incentivi per la riqualificazione antisismica ed energetica del patrimonio edilizio previsti dalla Legge di Bilancio 2017 e rafforzati da quelle 2018 e 2019 – cosiddetti eco-bonus e sisma bonus – e dal recente “Decreto Crescita”, nel rappresentare un’occasione fondamentale per la qualificazione e lo sviluppo dell’intera filiera delle costruzioni, costituiscono soprattutto un sistema di agevolazioni integrate per la rigenerazione e la valorizzazione del patrimonio immobiliare esistente.

Basti pensare che tale sistema di incentivi consente, nel caso dei condomìni, di fruire di detrazioni fiscali fino all’85% delle spese di ristrutturazione e riqualificazione edilizia con un massimale di spesa pari a 136.000 Euro per unità immobiliare, pure cedibili a terzi collegati ai lavori e fruibili anche sotto forma di sconto in fattura.

Un esempio
Nel caso di un intervento integrato eco e sisma bonus all’85% il pagamento in denaro su un investimento per il condominio di 400.000 Euro equivarrà al solo 15% ovvero a soli 60.000 Euro – da suddividere in base alle tabelle millesimali – in quanto i restanti 340.000 Euro pari al credito di imposta spettante potranno essere apportati attraverso la relativa cessione o fruendo dello sconto in fattura da parte del fornitore.

Al di là dei pur formidabili aspetti di convenienza economica ed in termini di rigenerazione immobiliare del sistema di incentivi, occorre inoltre considerare che si tratta di una straordinaria opportunità innanzitutto in termini di sicurezza e risparmio energetico. Gli interventi antisismici – finanziati attraverso il sisma bonus – in particolare sono essenziali per migliorare la sicurezza delle nostre case in caso di terremoto. Specie in un Paese come l’Italia in cui il “rischio sismico” è diffuso praticamente ovunque ed in particolare nella città metropolitana di Reggio Calabria classificata come zona a rischio sismico massimo. Una casa ben coibentata e resa efficiente dal punto di vista energetico – interventi finanziabili attraverso l’eco bonus – inoltre consente di risparmiare notevolmente non solo sulla bolletta ma anche in termini di riduzione di emissioni nocive per l’ambiente rendendoci cittadini attivi e responsabili nella strategia della lotta al cambiamento climatico.

Data l’importanza di tali tipi di interventi, la guida rappresenta uno strumento informativo per facilitare l’accesso agli incentivi fiscali per le ristrutturazioni e le riqualificazioni edilizie basata sui documenti ufficiali prodotti dall’Agenzia delle Entrate.

SCARICA LA GUIDA