L’Assemblea dell’Associazione Nazionale Costruttori Edili di Reggio Calabria, nella seduta del 12 dicembre 2019, ha eletto nel proprio seno, ai sensi del proprio Regolamento e dello Statuto di Unindustria Calabria, i nuovi Organi Direttivi dell’Associazione per il quadriennio 2019-2023.

A conclusione delle operazioni di votazione e di scrutinio, presiedute dall’avv. Demetrio Pellegrino, presidente del Gruppo Giovani di ANCE Reggio Calabria, sono stati proclamati il nuovo Consiglio Generale, il Collegio dei Garanti contabili ed i Probiviri dell’Associazione Costruttori di Reggio Calabria.

I nuovi Organi Direttivi Collegiali di ANCE Reggio Calabria risultano così rappresentati:

  • Consiglio Generale:
      • Francesco Carnovale
      • Herbert Catalano
      • Giuseppe Febert
      • Michele Laganà
      • Francesco Minicucci
      • Giuseppe Pavone
      • Francesco Romeo
      • Nicola Pellegrino
      • Antonino Serranò
      • Santo Surace
      • Domenico Tripodi
  • Collegio dei Garanti Contabili:
      • Vittorio Artuso, Presidente del Collegio
      • Stefano Poeta, componente effettivo
      • Melania Stillittano, componente effettivo
      • Andrea Campiglia, componente supplente
  • Probiviri:
      • Armando Pellicanò, componente effettivo
      • Antonio Ramirez, componente effettivo
      • Annunziato Scopelliti, componente effettivo.La governance dell’ANCE di Reggio Calabria verrà completata con l’elezione del nuovo presidente della stessa associazione, dei due vice presidenti e del tesoriere, le cui procedure elettive verranno avviate dai nuovi suddetti organi collegiali.Ai componenti eletti il Presidente di ANCE Reggio Calabria, Francesco Siclari, ha espresso a nome di tutta l’Assemblea i complimenti per l’elezione e l’augurio di buon lavoro.“Oggi più che mai – ha dichiarato Siclari – l’ANCE è chiamata a promuovere la strategia di rilancio di un settore quale quello edile che si trova in una situazione di crisi profonda da oltre un decennio proceduta in parallelo al progressivo rallentamento ed al sostanziale blocco delle opere pubbliche sul territorio. Contestualmente occorre ampliare il ruolo sociale dell’Associazione assumendo responsabilità di intervento in ambiti più inclusivi ed al fianco delle istituzioni preposte alla legalità per contribuire alla generale rinascita civile del nostro territorio. Proprio in tale prospettiva nel corso dell’ultima Assemblea sono state unanimemente definite le nuove e stringenti linee guida dell’Associazione rappresentando il testimone che dovrà essere portato avanti dalla nuova governance associativa. In questo percorso sono certo che i nuovi componenti eletti del Consiglio Generale, dei Probiviri e dei Garanti Contabili, insieme con il prossimo comitato di presidenza che vedrà la luce nei primi mesi dell’anno nuovo, daranno un importante contributo al lavoro dell’Associazione per le attività e le iniziative che intraprenderà per il rilancio e l’innovazione del comparto edile reggino”.