Con una Determina d’urgenza, Inarcassa ha stanziato 100 milioni di euro da destinarsi all’assistenza dei liberi professionisti ingegneri ed architetti del Paese.

La Determina apporta “al Bilancio di previsione 2020 una variazione di 100 milioni di euro, destinando una quota corrispondente dell’avanzo economico alla voce B.7.a.2 “Prestazioni Assistenziali”.

“Nella prossima riunione del Consiglio – dichiara il presidente di Inarcassa, Giuseppe Santoro, – che si svolgerà in videoconferenza il 25 marzo, sigleremo unitamente un provvedimento di estrema importanza poiché le misure varate dal Governo non sanano affatto le disparità di trattamento tra dipendenti e liberi professionisti, lasciati interamente a carico delle Casse di Previdenza privatizzate. Una discriminazione tra cittadini di serie a e serie b che ci sconcerta e non fa onore a questo Paese”.

Aggiunge che il Bilancio di previsione per l’esercizio 2020 stima un avanzo economico pari a 428.134.000 di euro che fornisce copertura all’iniziativa e che il carattere eccezionale dell’attuale emergenza acuisce una situazione già drammatica per le categorie di ingegneri e architetti liberi professionisti.