Dopo il DPCM del 10 aprile 2020, che ha ammesso la possibilità di svolgere attività di cura e manutenzione del paesaggio, alcune Regioni quali Abruzzo, Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Liguria, Marche, con apposite ordinanze pubblicate in questi giorni, hanno previsto la possibilità di poter effettuare interventi di manutenzione degli arenili e degli stabilimenti balneari. Altre Regioni come Toscana e Puglia potrebbero nei prossimi giorni adottare misure analoghe.

In Liguria e nelle Marche è possibile effettuare anche opere di edilizia libera (ossia senza necessità di titolo abilitativo) ma anche interventi per i quali è sufficiente presentare una CILA (es. manutenzione straordinaria che non incida su parti strutturali).

In Emilia Romagna è stata ammessa anche l’ attività di manutenzione, in particolare degli impianti tecnologici, nelle strutture ricettive che al momento sono chiuse.

In Campania  sono in generale ammessi tutti gli interventi edilizi privati urgenti strettamente necessari a garantire la sicurezza o la funzionalità degli immobili come anche l’adeguamento di immobili a destinazione sanitaria finalizzati allo svolgimento di terapie mediche durante il periodo emergenziale.

In Allegato un prospetto di riepilogo delle attività di maggiore interesse che sono state consentite a livello regionale.

Riepilogo ordinanze 15-4-2020