Il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti assegna ai Comuni 14 milioni di euro per 321 progetti di messa in sicurezza di edifici e strutture pubbliche.

Si tratta di risorse del ‘Fondo Progettazione Enti Locali 2018 e 2019’ non utilizzate dalle Province e città metropolitane alle quali erano state precedentemente assegnate, ma che avevano presentato meno progetti di quanti il Ministero avrebbe potuto finanziare: 272 progetti per 20,4 milioni di euro a fronte di uno stanziamento di circa 35 milioni di euro.

A differenza delle Province e città metropolitane, i Comuni avevano presentato più di 2.000 progetti ritenuti ammissibili ma la cifra che avevano ricevuto, 12,5 milioni di euro, era bastata a finanziarne solo 833.

Da qui la necessità dello spostamento dalle Province e città metropolitane ai Comuni dei 14 milioni di euro inutilizzati, che consentirà di scorrere la graduatoria dei Comuni e finanziare ulteriori 321 progetti di messa in sicurezza di edifici e strutture pubbliche.

Il 31 marzo scorso la Conferenza Stato-Regioni ha dato il via libera alla riassegnazione e la Ministra Paola De Micheli ha firmato il decreto.

Il Fondo Progettazione Enti Locali è destinato al cofinanziamento della redazione dei progetti di fattibilità tecnica ed economica e dei progetti definitivi per opere destinate alla messa in sicurezza di edifici e strutture pubbliche e si avvale di una dotazione di 90 milioni di euro per il triennio 2018-2020.