L’ANCE aggiorna il proprio Dossier riepilogativo sulle misure fiscali d’interesse per il settore delle costruzioni, contenute nel D.L. 17 marzo 2020, n.18 – cd. “Decreto Cura Italia”, convertito nella legge 24 aprile 2020, n.27.

Come noto, le modifiche al “Decreto Cura Italia” in fase di conversione in legge sono state limitate tra cui, come auspicato dall’ANCE, l’eliminazione della proroga di 2 anni dei termini a disposizione degli Enti impositori per effettuare i controlli fiscali.

Restano confermate, quindi, sia la sospensione di adempimenti e versamenti tributari, ivi compresi quelli derivanti da cartelle di pagamento e da avvisi di accertamento, sia le ulteriori disposizioni anti emergenza in favore di imprese e lavoratori[1].

La Guida dell’ANCE è accompagnata da un allegato normativo, con le disposizioni fiscali oggetto di commento.

Su diversi temi è, altresì, intervenuta l’Agenzia delle Entrate, fornendo chiarimenti in relazione, tra l’altro:

  • alla trattazione delle istanze di interpello nel periodo di sospensione dei termini, con la Circolare 20 marzo 2020, n.4/E[2];
  • alla sospensione dei termini di accertamento e di pagamento delle somme dovute in base agli atti d’accertamento già divenuti esecutivi, con la Circolare 20 marzo 2020, n.5/E[3];
  • alla sospensione dei termini ai fini dell’accertamento con adesione, con la Circolare 23 marzo 2020, n.6/E;
  • a quesiti specifici formulati dalle categorie produttive, con la Circolare 3 aprile 2020, n.8/E[4];
  • ad ulteriori chiarimenti in tema di sospensione dei termini, di accordi conciliativi fuori udienza e premio per i lavoratori dipendenti, con la Circolare 6 maggio 2020, n.11/E[5]
  • alla proroga dal 16 marzo al 20 marzo dei versamenti verso la PA, con la Risoluzione n.12/E del 18 marzo 2020;
  • al premio per i lavoratori dipendenti, con le Risoluzioni n.18/E del 9 aprile 2020 e n.17/E del 31 marzo 2020 (quest’ultima relativa all’istituzione dei codici tributo ai fini del recupero per il datore di lavoro, mediante compensazione, del premio).

[1] Cfr. ANCE “Covid-19 – Conversione in legge del DL 18/2020 – Cura Italia” – ID n.39801 del 30 aprile 2020.

[2] Cfr. ANCE “Istanze di interpello e sospensione dei termini – i chiarimenti dell’AdE” – ID n.39095 del 23 marzo 2020.

[3] Cfr. ANCE “D.L. 18/2020 e sospensione degli accertamenti: C.M. 5/E/2020 e FAQ dell’AdE Riscossione” –  ID n.39111 del 24 marzo 2020.

[4] Cfr. ANCE “D.L. Cura Italia – L’Agenzia delle entrate risponde ai quesiti – C.M. 8/E/2020” – ID n. 39351 del 6 aprile 2020.