È stata pubblicata sul sito dell’Agenzia, la Guida per la compilazione della dichiarazione dei redditi delle persone fisiche per l’anno di imposta 2020.

Anche quest’anno con la Circolare 7/E del 25 giugno 2021, l’Agenzia fornisce un vademecum utile ai contribuenti per la compilazione del 730/2021 includendo, nell’ambito delle detrazioni fiscali per il recupero edilizio anche la prassi in tema di “Superbonus”.

Nell’imponente documento l’Agenzia raccoglie, come di consueto, tutte le pronunce rese in sede di interpello ed utili al contribuente per avere un quadro completo delle spese che danno diritto a deduzioni dal reddito, a detrazioni d’imposta, crediti d’imposta e altri elementi rilevanti per la compilazione della dichiarazione.

In particolare, quest’anno il documento arricchisce la parte dedicata alle agevolazioni fiscali per il recupero e la riqualificazione del patrimonio edilizio di tutte le indicazioni necessarie per portare in detrazione le spese agevolate con il cd. “Bonus Facciate” introdotto dalla legge di Bilancio 2020 (legge 160/2019) e con il cd. “Superbonus” introdotto dalla legge 77/2020.

In tal ultimo ambito è fornito un excursus della disciplina in merito ai soggetti agevolati agli edifici interessati, agli interventi “trainanti” e “trainati”, alle modalità di calcolo dei limiti di spesa, e agli adempimenti necessari ai fini dell’accesso alla detrazione e alle modalità alternative della stessa tramite sconto in fattura e cessione del credito. Le modalità di fruizione di queste ulteriori opzioni, alternative alla detrazione diretta, sono illustrate anche in relazione alle detrazioni cd. “ordinarie” (Ecobonus, Sismabonus, Bonus Ristrutturazioni e Bonus facciate) che sino al 31 dicembre 2021 godono di questa possibilità.

Fonte: ANCE

Circolare 7-E del 25 giugno 2021