L’Inail, tramite comunicato diffuso sul portale, informa che, a seguito dell’entrata in vigore della Legge n. 87/2021, è cessata la funzione di validazione straordinaria e in deroga dei dispositivi di protezione individuale (DPI) attribuita a Inail.

La Legge 17 giugno 2021, n. 87, di conversione, con modificazioni, del Decreto Legge 22 aprile 2021, n. 52, recante misure urgenti per la graduale ripresa delle attività economiche e sociali nel rispetto delle esigenze di contenimento della diffusione dell’epidemia da Covid-19, ha disposto, all’articolo 11, la proroga dei termini previsti dalle disposizioni legislative elencate nell’allegato 2, nel quale è stato soppresso il riferimento all’art. 15, co. 1[1], del decreto legge n. 18/2020, convertito, con modificazioni, dalla legge n. 27/2020.

E’ cessata, pertanto, la funzione di validazione straordinaria e in deroga dei DPI attribuita a Inail e il relativo servizio online “Art.15 Validazione DPI” non è più attivo.

 

[1] Art. 15 Disposizioni straordinarie per   la   produzione   di   mascherine chirurgiche e dispositivi di protezione individuale

  1. Fermo quanto previsto ((dall’articolo 5-bis)), per  la  gestione dell’emergenza COVID-19, e fino al termine dello stato  di  emergenza di cui alla delibera del Consiglio dei ministri in  data  31  gennaio 2020, e’ consentito produrre,  importare  e  immettere  in  commercio mascherine chirurgiche e dispositivi  di  protezione  individuale  in deroga alle vigenti disposizioni.

Fonte: ANCE