E’ stata pubblicata nella GU del 30 luglio 2021, n.181 (Suppl. ordinario n. 26) la Legge  del 29 luglio 2021n.  108 (in vigore dal 31 luglio 2021) di conversione del Decreto Legge del  31 maggio 2021, n. 77 che contiene importanti novità in tema di Superbonus con particolare riferimento agli aspetti procedurali  ricollegati alla CILA.

E, invece, in attesa di essere approvata nella Conferenza unificata del prossimo 4 agosto 2021 la modulistica unificata CILA-Superbonus che si differenza per molti aspetti dalla CILA ordinaria e conferma, come richiesto dall’Ance, il  carattere  “speciale” di tali interventi in quanto funzionali al perseguimento di un prevalente interesse pubblico finalizzato alla messa in sicurezza e all’efficientamento energetico del patrimonio edilizio esistente.

In attesa della definitiva approvazione in Conferenza della modulistica (che entrerà in vigore il giorno successivo alla data di pubblicazione sul sito istituzionale della Presidenza del Consiglio – Dipartimento della Funzione Pubblica), si forniscono in allegato delle prime note illustrative delle norme contenute DL 77/2021, come integrate e modificate dalla Legge di conversione (articoli 33 e 33 bis).

 

In particolare, la legge di conversione, accogliendo alcune richieste dell’ANCE, ha previsto che:

  • la CILA potrà essere presentata anche qualora gli interventi riguardino le parti strutturali degli edifici o i prospetti;
  • in caso di varianti in corso d’opera queste sono comunicate a fine lavori e costituiscono integrazione della stessa;
  • in sede di conclusione dei lavori non è richiesta la segnalazione certificata di cui all’articolo 24 del DPR 380/2001 ossia l’agibilità;
  • per le opere classificate come attività libera è sufficiente la descrizione dell’intervento.

Fonte: ANCE

Prime note illustrative_ CILA_Superbonus

Stralcio artt33-33bis DL 77 coord_Legge 108