Pubblicata in Gazzetta Ufficiale la delibera ANAC, Autorità Nazionale Anticorruzione, n. 830 del 21 dicembre 2021, recante la “Attuazione dell’art. 1, commi 65 e 67, della legge 23 dicembre 2005, n. 266, per l’anno 2022” (GU Serie Generale n. 64 del 17 marzo 2022).

La delibera, che sostituisce la precedente del 18 dicembre 2019, n. 1197, conferma l’importo del contributo dovuto a favore dell’ANAC, nell’entità e con le modalità previste dal provvedimento.

Rimangono tenuti a tale contribuzione gli Operatori Economici, che intendano partecipare a procedure pubbliche di scelta del contraente, le Stazioni Appaltanti e le SOA.

Nella stessa delibera, sono confermati gli esoneri dall’obbligo di contribuzione per le stazioni appaltanti e gli operatori economici in relazione alle procedure di affidamento:

a)      di appalti espletati nell’ambito della ricostruzione, pubblica e privata, a seguito degli eventi sismici del 2016 e 2017 (v. delibere dell’ANAC n. 359 del 29 marzo 2017 e n. 1078 del 21 novembre 2018, nonché News ANCE ID 30497 del 16 novembre 2017);

b)     disciplinati dal decreto del Ministero degli affari esteri e della cooperazione internazionale del 2 novembre 2017, n. 192.

Per quanto riguarda gli operatori economici concorrenti a gare pubbliche, viene altresì confermato che questi sono tenuti a dimostrare di avere versato la somma dovuta a titolo di contribuzione al momento della presentazione dell’offerta, pena l’esclusione dalla procedura.

Nella delibera è altresì confermata l’esenzione per i concorrenti a gare di importo inferiore a €150.000 e, a partire da tale importo, quanto dovuto a titolo di contributo, suddiviso nelle seguenti fasce:

·       da € 150.000 a € 299.999,99: € 20,00;

·       da € 300.000 a € 499.999,99: € 35,00;

·       da € 500.000 a € 799.999,99: € 70,00;

·       da € 800.000 a € 999.999,99: € 80,00;

·       da € 1.000.000 a € 4.999.999,99: € 140,00;

·       da € 5.000.000 a € 19. 999.999,99: € 200,00

·       da € 20.000.000: € 500,00

Per quanto riguarda le stazioni appaltanti

·       da € 40.000 a €149.999,99: €30,00;

·       da €150.000 a € 499.999,99: € 225,00;

·       da € 500.000 a € 999.999,99: € € 375,00;

·       da € 1.000.000 a € 4.999.999,99: € 600,00;

·       da € 5.000.000: € 800,00.

Tutto confermato anche per le SOA, soggette – come in passato – al versamento a favore dell’ANAC di un contributo pari al 2% (due per cento) dei ricavi risultanti dal bilancio approvato relativo all’ultimo esercizio finanziario.

Fonte: ANCE