Con sentenza n. 9006 del 17 marzo 2022, la quarta sezione penale della Corte di Cassazione ha affermato che la cancellazione dal registro delle imprese di una società alla quale si contesti la responsabilità ex art. 25-septies, comma 3, del decreto legislativo n. 231/2001, in relazione al reato di violazioni colpose in materia antinfortunistica ex art. 509 c.p., non determina l’estinzione dell’illecito ad essa addebitato.

Fonte: Corte Cassazione

_20220317_snpen@s40@a2022@n09006@tS.clean