Quarta cessione del credito derivante dai bonus fiscali in edilizia solo per le banche in favore dei propri correntisti, proroga al 15 ottobre 2022 per l’invio della comunicazione di opzione per sconto in fattura/cessione del credito per i soli soggetti IRES e conferma della nuova rivalutazione delle aree edificabili, con imposta sostitutiva dell’IRPEF del 14% con prima scadenza al 15 novembre 2022.

Queste le misure fiscali d’interesse per il settore delle costruzioni, contenute nella Legge 27 aprile 2022, n.34, di conversione, con modificazioni, del Decreto Legge 1° marzo 2022, n. 17, recante “Misure urgenti per il contenimento dei costi dell’energia elettrica e del gas naturale, per lo sviluppo delle energie rinnovabili e per il rilancio delle politiche industriali” (“D.L. Energia”).

Nell’approfondimento dell’ANCE sono riepilogate le novità relative alla disciplina della cessione del credito derivante dai bonus fiscali in edilizia e la conferma della rivalutazione delle aree edificabili possedute da privati, con la proroga al 15 novembre 2022 (dal 15 giugno) per il versamento dell’imposta sostitutiva del 14%.

Per quanto riguarda la cessione dei bonus fiscali, si evidenzia che la norma sarà oggetto di ulteriori modifiche da parte del cd “DL Aiuti”, in corso di pubblicazione in GU.

Fonte: ANCE

Legge_27_aprile_2022_n_34

approfondimento_dell’ANCE