I Ministeri del Lavoro e dell’Istruzione, insieme all’INL e all’INAIL, hanno sottoscritto un Protocollo d’intesa per la promozione e la diffusione della cultura della salute e sicurezza nei luoghi di lavoro nell’ambito dei percorsi per le competenze trasversali e orientamento.  

L’obiettivo del suddetto Protocollo è sviluppare la più ampia collaborazione in attuazione degli obiettivi generali individuati nello stesso, tra cui: promuovere programmi destinati ai dirigenti scolastici, ai docenti e a tutti gli studenti (anche coloro che sono prossimi all’inserimento nel mondo del lavoro o che sono coinvolti nei “Percorsi per le Competenze Trasversali e per l’Orientamento”) per la più efficace diffusione della cultura e dei valori della salute e sicurezza nei luoghi di studio, vita e lavoro attraverso iniziative di sensibilizzazione, responsabilizzazione e promozione della prevenzione, finalizzate alla riduzione sistematica degli eventi infortunistici. A tal fine il Protocollo disciplina proposte progettuali, educative e didattiche, volte a rendere pienamente efficace l’azione di sensibilizzazione sulle tematiche e sui valori anzidetti, in continuità con le esperienze già realizzate a livello nazionale e territoriale.

Il Protocollo entra in vigore dal momento della sua sottoscrizione ed ha durata triennale.

Previo coinvolgimento della Conferenza delle Regioni, le azioni e gli strumenti previsti dal Protocollo saranno proposti anche a tutti i soggetti coinvolti nell’erogazione di percorsi di alternanza, quali ad esempio tirocini curriculari ed extracurriculari (stage).

La pianificazione, programmazione e organizzazione generale dei piani di attività da realizzare è svolta attraverso un apposito Comitato di coordinamento, composto da cinque rappresentanti, di cui:

  • due per il Ministero dell’Istruzione
  • uno per il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali
  • uno per l’INL
  • uno per l’INAIL

Le funzioni del Comitato sono:

  • predisporre piani annuali delle attività e dei progetti da realizzare/promuovere
  • curare periodicamente il monitoraggio dello stato di attuazione delle singole iniziative realizzate e del livello di raggiungimento degli obiettivi, oltre che dell’efficacia delle azioni intraprese.

Fonte: ANCE

Protocollo_intesa_Orlano-Bianchi_salute_e_sicurezza